Allattare i gemelli? Certo che si può!

Molto spesso le future mamme di gemelli si aspettano maggiori difficoltà nell’allattamento di quelle che potrebbero avere le mamme di bambini singoli, ma questo non è affatto detto. Iniziamo a pensare in positivo, vedendo tutti i vantaggi dell’allattare due (o più!) bambini! Continua a leggere ›

Pubblicato in Allattamento Taggato con: , , , , , , ,

Agopuntura, questa sconosciuta…

L’agopuntura è un sistema terapeutico che mira a ristabilire la salute rimettendo in equilibrio l’energia vitale della persona. Secondo questa visione, la malattia è risultante da uno squilibrio di questa energia vitale, che viene bloccata o si muove troppo lentamente o troppo velocemente.

L’agopuntura è parte integrante della medicina cinese da più di 2500 anni, mentre in Occidente solo negli ultimi 20 anni circa è stata accettata e inglobata nel modello di cura alla persona. Continua a leggere ›

Pubblicato in Gravidanza, Parto Taggato con: , , , , ,

Vasospasmo e sindrome di Raynaud in allattamento

A volte, capita che alcune mamme che allattano sperimentino un dolore particolare, non dovuto a ragadi, non dovuto a candida, ma dovuto ad un fenomeno “meccanico”. Cosa accade? Se il bambino, non attaccandosi correttamente, comprime il capezzolo contro il palato duro, il sangue all’interno del capezzolo stesso non fluisce bene, si blocca il flusso sanguigno. Continua a leggere ›

Pubblicato in Allattamento Taggato con: , , ,

Ingorgo al seno: il metodo della bottiglia

Quando ci si trova a dover affrontare un ingorgo, che di solito arriva inaspettato, può tornare utile questo metodo che aiuta a far fuoriuscire il latte che in altro modo potrebbe uscire con difficoltà. Quando si ha un ingorgo, il seno è dolente e gonfio, e anche la spremitura manuale può diventare difficoltosa, così come attaccare il bambino. Vediamo in cosa consiste il metodo della bottiglia. Continua a leggere ›

Pubblicato in Allattamento

La storia di Cristina e Ivan

È il 6 giugno, un venerdì, siamo oltre la dpp di 2 giorni. È una calda serata e, come ogni sera, ho lievi contrazioni che vivo serenamente tra i giochi e le risate di mio figlio Alessandro. Dopo aver messo a letto (nel lettone) il cucciolo, mi ritrovo in balcone con mio marito entusiasta della tranquillità di questa nostra attesa in casa, di questa atmosfera di pace che ci accompagna in quest’ ultima fase di gravidanza. Intime, piacevoli e indimenticabili ultime serate in tre con la pancia, tepore già estivo, la casa è pronta ad accogliere il nostro “fagiolino”. Manca solo che Fagiolino decida che è ora di venire a conoscerci di persona! Continua a leggere ›

Pubblicato in Storie di mamme