Ricordi e pensieri di una mamma… da 8 anni!

Otto anni fa, a quest’ora, stavo affrontando i prodromi che mi avrebbero portato, domani mattina all’alba, a dare alla luce la mia prima bimba, Vera, nella nostra camera da letto. Ero in compagnia di Laura, una mia amica, e stavo bene, ero emozionata, un pochino spaventata ma curiosa… Sapevo che presto avrei incontrato la mia creatura.

Sono passati 8 anni, un tempo che mi sembra incredibilmente lungo, e mi sento invecchiata… ma anche volato in un lampo, nonostante la fatica dell’essere genitore da 8 anni. Non si dorme più come prima, non si è mai del tutto tranquilli, non si è quasi mai da soli, sempre confusione in casa, giochi sparsi per tutte le stanze, mille corse per portare a scuola e andare a prendere, riuscire a comprare di nascosto i regali di natale e per i compleanni, dover sempre mediare tra le loro (tante) richieste e le nostre (poche) possibilità… Il cucinare sempre qualcosa che faccia contenti tutti, pensare a come passare i week end in modo che ci sia qualcosa di piacevole per tutti… Insomma, la lista potrebbe continuare all’infinito, ma chi è genitore sa già di cosa sto parlando.

Però oltre alle fatiche quante gioie possiamo contare? I loro sorrisi, e le gran risate che si fanno quando giocano insieme, la complicità, l’amore che traspare tra di loro sia quando si cercano al mattino appena sveglie sia quando litigano con grande passione… Vederle crescere e diventare grandi, abbandonare gli atteggiamenti da neonato, poi da poppante, poi da bambino piccolo… E vederle acquisire nuove abilità e raggiungere traguardi, con la loro grande soddisfazione e la nostra felicità… Immaginarle da grandi, mamme a loro volta, come spesso immaginano anche loro… sapere che tante cose cambieranno ancora, e radicalmente, ma questi attimi rimarranno per sempre nei nostri ricordi.

Questo il bilancio dei primi 8 anni da mamma, che mi hanno completamente cambiato la vita, e chissà quanto ancora! Io rimango qui, vivendo ogni giorno come meglio posso, con le stanchezze e le gioie che illuminano le nostre giornate, sempre diverse, sempre nuove, nonostante la routine, sperando di essere una mamma “sufficientemente buona”, e sapendo che ancora tante volte mi assaliranno dubbi e dovrò fermarmi a pensare a cosa è meglio fare.

Ma questo è essere genitori, e non potrei immaginare una vita altrettanto piena e soddisfacente senza le mie bambine, che sono (quasi) tutta la mia vita, insieme al loro papà che fa un grandissimo lavoro.

Grazie di essere arrivate nella mia pancia e nel mio cuore, piccole mie! Continuate a crescere così belle dentro e fuori!

IMG_0091IMG_0092

Ti è piaciuto questo articolo? Condivilo!
Pubblicato in Essere genitori, Notizie e pensieri Taggato con: , , , , ,
8 commenti su “Ricordi e pensieri di una mamma… da 8 anni!
  1. Lia ha detto:

    Ciao Lucia, mi chiamo Lia, sono arrivata al tuo blog oggi, per caso…volevo leggere qualcosa sull’allattamento oltre i tre anni ed ho trovato il tuo scritto molto interessante.Sono mamma di tre bambine, l’ultima Maddalena, ha 3 anni e mezzo e la sto allattando ancora, l’unica delle tre in maniera duratura… con la prima ero inesperta, con la seconda ho avuto varie difficoltà e con quest’ultimo cucciolo, dopo essere stata affiancata da una consulente della Leche League, sono riuscita nell’intento.Non ti nascondo che sono un po’ combattuta, la stanchezza è tanta, il lavoro a tempo pieno, la famiglia numerosa, i ritmi estenuanti, le scarse ore di sonno, non sempre mi fanno vedere le cose dal verso giusto…i commenti delle persone a me vicino, parenti ed amici, ormai non li ascolto più, per il 99,9 % di loro sono una pazza scriteriata ad allattarla ancora. Però tutto ha la sua influenza quando si è stanchi e sono arci stufa di dover difendere la mia posizione e ciò in cui credo. A tratti vorrei che Maddy smettesse di chiedermi di ciucciare ma poi se penso realmente che questa relazione possa terminare, provo un senso di disagio e di smarrimento…Volevo chiederti, data la tua esperienza, sia reale che professionale, se questo sentimento sia giusto…al momento fa piacere ad entrambe ma non vorrei che il mio smarrimento sia soltanto paura di far crescere troppo in fretta anche quest’ultima bimba…in fondo sono molto stanca, in alcuni momenti, come ti dicevo, vorrei smettere ma penso che avendo protratto a lungo questa relazione sia ingiusto forzarla o privarla improvvisamente di qualcosa che lei ama così tanto…diciamo che mi piacerebbe che ci arrivasse da sola…Tu come hai fatto ad interrompere l’allattamento con la tua prima bimba (che tra l’altro si chiama come la mia super nipotina!!!),l’ha deciso lei oppure glie l’hai proposto tu? L’ha capito lei perchè stavi aspettando la tua seconda bimba e si è resa conto che aveva una sorta di precedenza? Grazie per l’ascolto e buon lavoro!!! Lia

    • Lucia ha detto:

      Cara Lia, grazie per questo lungo e bellissimo messaggio! Spero tu abbia trovato anche il mio post sull’allattamento oltre i tre anni… Mi chiedi se il tuo sentimento sia giusto, ma non posso che dirti di sì… esistono sentimenti sbagliati? Se li proviamo li proviamo, sono dati di fatto… possono far stare bene o male, ma non possono essere sbagliati, per il solo fatto che li proviamo. Io credo che il tuo sentire sia legittimo comunque, capisco cosa intendi e molte mamme si sentono come te. Credo che sia tutto il contorno ad aumentare la stanchezza… il tanto lavoro, avere tre figli poi non è una passeggiata… e i commenti non desiderati della gente che si improvvisa psicologo e esperto di allattamento e molto altro… Io credo che tua figlia abbia bisogno di recuperare la lontananza dalla mamma in questo modo, perché attaccandosi al tuo seno lei trova la pace dei sensi, sente il tuo profumo e il tuo unico sapore tutto in un momento, ti può abbracciare, insomma pensa a quanto possa essere bello per lei! E se togli tutto il contorno di fatiche, se ti immagini con lei in un momento senza spazio e senza tempo, potresti accorgerti di quanto sia bello anche per te. E’ comprensibile che nella vita di tutti i giorni a volte tu lo viva come una perdita di tempo, un dover stare inchiodata lì quando vorresti fare altro, tutte noi lo abbiamo provato, ma i nostri bimbi ci riportano in modo deciso alle cose importanti, le relazioni. E questo io lo trovo bellissimo. Tutto ciò per dirti che hai diritto di sentirti stanca, dopo un allattamento lungo come il tuo, puoi anche provare a interrompere, nessuno potrebbe dirti molto in merito, ma se pensi di volerlo fare cerca di farlo gradualmente, in modo che sia tu che la tua piccola possiate abituarvi gradualmente. Sono sicura che troverete mille modi per coccolarvi e stare insieme anche senza seno. Posso chiederti quanto poppa ogni giorno? Se state lontane di giorno immagino che recuperi la sera e la notte.
      Anche io penso che non sia del tutto giusto interrompere la relazione bruscamente, ma se ne senti l’esigenza, visto che comunque si parla di anni, e che l’allattamento riguarda due persone, puoi provare a smettere piano piano… non improvvisamente.
      Da soli ci arrivano, ci arrivano sempre, ma non si sa quando. Magari sarà tra un mese, magari tra 6, magari tra un anno, ma smetterà. Questo te lo posso assicurare.
      E ora rispondo alle tue domande: Vera ha smesso di ciucciare a 3 anni e 7 mesi, quando era già nata la seconda bimba (aveva 7 mesi). Le ho chiesto di ridurre le poppate ad una, da tre al giorno che erano, perché non riuscivo a continuare ancora così, visto che il momento della poppata era sempre una lotta… Lei ha accettato subito, quasi come se anche per lei fosse un sollievo, come se aspettasse da me un cenno per passare ad uno step successivo, e da lì in qualche settimana ha iniziato a dimenticarsi la poppata mattutina, sempre più volte, finché non me lo ha più chiesto. Puoi trovare il racconto a questo link: http://www.mammapermamma.eu/2012/06/26/la-conclusione-naturale-dellallattamento/
      Un abbraccio!!

  2. Lucia cara,
    come spesso mi accade leggendoti, anche stavolta mi sono commossa. Sei una mamma di una sensibilità rara, una donna speciale, un’anima bellissima e preziosa. Immensi auguri di gioia alla tua bambina e tutta la tua splendida famiglia.
    Grazie per questi pensieri intimi che hai condiviso, nei quali mi rispecchio parecchio. E’ sempre bello sentirsi parte di una rete di donne-mamme sorelle di spirito, anche se non ci si conosce fisicamente.
    Un forte abbraccio,
    Vale.

    • Lucia ha detto:

      Valentina, che dire, grazie! Che belle parole hai sempre per noi, davvero ti ringrazio di cuore! Anche per gli auguri… Sento che il tempo mi sfugge di mano a volte! Un abbraccio anche a voi tutti!

  3. maria ha detto:

    io mia figlia l’allatterei fino ai 20 anni

  4. Ekaterina ha detto:

    Grazie!!!Bello, Vero, Semplice!!! Cerco di organizzarmi e scriverti quello che sta accadendo a casa mia, con le 2 piccolette))) e Mandarti delle foto))) Un abbraccio fortissimo!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*