Torta zebrata? Sì grazie!

Oggi vi lascio la ricetta della torta vegan preferita da Vera, forse per l’effetto scenografico, ma anche per l’ottimo gusto e la morbidezza che lascia tutti soddisfatti! Ci sono in rete molte ricette di torte “zebrate”, questa è quella che usiamo noi!

Ingredienti

– 250g di farina tipo “0″ bio

– 50 gr di fecola di patate o amido di mais

– 1 bustina cremor tartaro (o lievito per dolci)

– 120 g di zucchero integrale di canna

– 120 gr di olio di girasole bio

– 250 – 300 ml di latte vegetale

– 2 cucchiai di cacao amaro in polvere

Procedimento

Setacciare la farina con la fecola di patate ed il lievito, aggiungere lo zucchero, il latte ed olio a filo fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Dividere l’impasto in due parti uguali in due terrine diverse. In una delle terrine aggiungere i due cucchiai di cacao amaro in polvere e mescolare ancora fino ad ottenere un impasto della stessa densità di quello bianco. Visto che aggiungete cacao, potrebbe essere necessario aggiungere un po’ di latte per far sì che siano morbidi allo stesso modo.

Come creare queste bellissime zebrature? Prendete una tortiera non più grande di 24 cm e versate nel centro prima tre cucchiai di composto bianco, poi sopra 3 cucchiai di quello al cacao, continuando così fino alla fine degli ingredienti. Il risultato sarà molto simile a questo:

1012672_10152019166547815_728539168_n

Infornare in forno caldo a 180° per circa 35 – 40 minuti. Fate la prova stecchino.

Lasciatela raffreddare e voilà! Effetto scenografico assicurato, ma non solo! 🙂

1604466_10152019166512815_1959636825_n

Ti è piaciuto questo articolo? Condivilo!
Pubblicato in Ricette
2 commenti su “Torta zebrata? Sì grazie!
  1. Gloria ha detto:

    Questo pomeriggio ho provato la tua ricetta assieme a mia nonna: ero lì con i bambini e ho proposto di fare una torta, ma non c’erano ne uova ne burro..e allora ho subito pensato alle tue torte! Ammetto che abbiamo un po’ modificato in base a quello che c’era in casa, ma poi i miei nonni erano tutti contenti, perché lui uova e burro non potrebbe mangiarli e ora hanno un dolce che va bene anche per lui. 🙂

    • Lucia ha detto:

      Davvero Gloria? Ma che bello, sono felice che sia stata apprezzata! Tuo nonno potrà godersi un dolce senza rinunce! Un bacione a te e ai bimbi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*