Cos’è una consulente alla pari?

Oggi in molte piazze italiane si festeggia la Settimana Mondiale per l’Allattamento (SAM), con varie iniziative ed eventi. Tavole rotonde, flash mob con mamme che allattano insieme in gruppo, e attività per i più piccoli.

La SAM di quest’anno era dedicata alla figura delle consulenti alla pari per l’allattamento, puntando sull’importanza del sostegno alla pari, da mamma a mamma, perché spesso è questo primo passo che fa la differenza tra un allattamento e un non allattamento.

Ho deciso quindi di scrivere questo post sulla figura della peer counsellor, visto che da due anni lo sono anche io, e a breve avrò la possibilità di iniziare ad aiutare veramente le mamme, con un gruppo di sostegno all’allattamento nella mia città, organizzato in collaborazione con l’asl e il Comune.

Ho preparato un cartellone per la SAM di oggi a Chivasso, e quindi ho pensato di riportare anche qui la presentazione di questa figura non professionale, ma che può essere di grande aiuto alle mamme.

Cosa è una peer counsellor? È innanzitutto una mamma, con esperienza di allattamento, che ha voglia di mettere a disposizione parte del proprio tempo per aiutare le mamme che incontrano difficoltà all’inizio dell’allattamento o anche dopo i primi mesi. Le consulenti alla pari diventano tali frequentando un corso organizzato dall’ asl, la cui docente è una consulente professionale in allattamento (IBCLC). Queste mamme quindi conoscono la fisiologia dell’allattamento, sia in teoria che per esperienza diretta, conoscono le principali cause di problematiche legate all’allattamento, e anche le soluzioni da provare prima di arrivare agli operatori sanitari. In questo senso, accoglie i dubbi, le domande e le richieste di aiuto delle mamme che si trovano in difficoltà, provando ad aiutarle a risolvere, e se questo primo aiuto non è sufficiente, indirizza alle figure professionali competenti.

La consulente alla pari consiglia le mamme anche sulla cura del bambino, non solo riguardo all’allattamento ma a 360 gradi, aumentando le competenze genitoriali, favorendo il benessere del bambino e di tutta la famiglia, e svolgendo la funzione che fino al secolo scorso era garantita dalle famiglie allargate.

Accoglie le domande delle mamme, anche quelle che a volte vengono considerate poco importanti per “disturbare” pediatri e altri operatori, e che quindi non emergerebbero e rimarrebbero senza risposta.

Anche in altri ambiti, si è visto da tempo che l’aiuto da pari a pari è l’anello della catena di aiuto alla persona che più fa la differenza, e quindi tutto ciò si traduce in un aumento del benessere della popolazione. Dalla cura delle malattie, negli anni, si è arrivati dapprima all’importanza della prevenzione delle stesse, e poi, compiendo ancora un passo, a promuovere la salute. La presenza di consulenti alla pari fa parte di questo progetto di promozione della salute, sia fisica che psicologica.

Insomma, se allattate e nella vostra città sono presenti gruppi di auto aiuto gestito da consulenti alla pari, provate a partecipare, credo che possa essere una bellissima esperienza a prescindere dai possibili problemi con l’allattamento, ma anche proprio per condividere l’importanza di questo percorso di allattamento, che non è solo una questione di salute fisica ma anche, e oserei dire soprattutto, emotiva. Per la mamma e per il bambino.

Ti è piaciuto questo articolo? Condivilo!
Pubblicato in Allattamento Taggato con: , , , ,
2 commenti su “Cos’è una consulente alla pari?
  1. Daria scrive:

    Sfortunatamente da noi non esiste un gruppo del consulenti per l’allattamento e anche gli incontri che si svolgevano 5 anni fa con la LLL non si fanno più… mi piacerebbe poter fare il corso come hai fatto tu, ma non mi risulta che in zona ci siano… hai per caso un riferimento in rete a cui si può chiedere informazioni in tal senso?

  2. Lucia scrive:

    Credo che ti debba rivolgerti alla tua asl, ognuna organizza corsi indipendentemente… Ma non so dirti a chi chiedere!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>