La seconda gravidanza

Ogni gravidanza è a sé, è diversa da ogni altra possibile gravidanza della stessa madre, così come ogni bambino che portiamo in grembo è diverso da tutti gli altri… Cambia tutto perché cambia il momento in cui inizia la gravidanza, che siano mesi o anni, cambia perché è la seconda, cambia perché c’è già un bambino a cui badare, cambia perché abbiamo nel ventre un bambino diverso… Possono esserci somiglianze, punti di incontro, ma solitamente le mamme hanno delle percezioni molto diverse del loro essere incinte, la prima o la seconda volta… Una delle cose certe, però, è che la seconda gravidanza non ci permette di riposare molto, avendo un bambino già nella nostra famiglia, che sicuramente ci richiede attenzioni e premure, che abbia 2 anni o 10… Questo fa sì che non si possa dedicare tutte le attenzioni, anche solo mentali, all’esserino dentro la nostra pancia… Possono arrivare sensi di colpa della mamma, che sente di partire già male, perché a volte si trova catapultata a metà gravidanza senza quasi avere avuto il tempo di realizzare veramente che sta per arrivare un altro piccolo in famiglia!

Le sensazioni e le emozioni sono uniche, ma spesso arriva anche la paura, di non farcela con due piccoli, di non essere all’altezza, di non riuscire ad affrontare le piccole sfide di ogni giorno, e sì, anche di non avere abbastanza amore per tutti e due… Dopo esserci passata anche io, e dopo aver sentito tante altre mamme che passano questa fase, posso dirvi che è del tutto normale avere queste paure, fanno parte dell’incognita, e ci aiutano a mettere a fuoco ciò a cui teniamo veramente. Quindi accogliamo questi pensieri e queste emozioni, proviamo a immaginarci nel ruolo di mamma bis, e questo ci aiuterà a trovare un equilibrio. Avvicinandoci al parto forse saremo più tranquille, più riflessive, grazie all’azione degli ormoni, e questi ci aiuteranno anche nei primi giorni dopo il parto. Prendiamoci questi 9 mesi anche per prepararci alla sfida di essere doppia mamma, con tutto il bagaglio di emozioni contrastanti, perché, come mi ha detto un’amica una volta, diventare mamma la seconda volta ti fa crescere molto come mamma, ma anche come donna. E i 9 mesi servono anche per prepararci a questo!

A livello pratico, credo che ritagliarsi un momento per sé e per la pancia, tutte le settimane, anche solo un paio d’ore, sia importante, e anche se all’inizio non ci sembrerà necessario, arriverà il momento in cui ne sentirete l’esigenza. Potreste fare un corso in piscina, un secondo corso di accompagnamento alla nascita, tenuto da ostetriche, giusto per concentrarsi sul nuovo arrivo e su se stesse, e anche, perché no, per fare qualche amicizia!

Ti è piaciuto questo articolo? Condivilo!
Pubblicato in Gravidanza Taggato con: , , , ,
7 commenti su “La seconda gravidanza
  1. francesca ha detto:

    Nella mia breve esperienza personale di seconda gravidanza (sorpresa, Lu!) posso dire che la prima pancia era qualcosa davvero di solo mio…passavo ore a parlare, accarezzare e pensare alla mia piccola creatura. la seconda che sto vivendo ora è una gravidanza che definirei “di famiglia”. Il cucciolo che porto in grembo sente mamma, papà e la sua sorellona….le emozioni sono diverse, ma il sapore dell’attesa è lo stesso…anzì forse è un bimbo ancora più atteso perchè la mia piccola ogni giorno di più mi chiede: quando nasce il fratellino?
    Concordo sulla necessità di ritagliarsi uno spazio…anche un momento breve per sè…un momento per dirsi sei tutto ancora mio per un po’ 🙂 …poi sarà un altro bimbo regalato al mondo…

  2. Lucia ha detto:

    Francesca, ma che sorpresa! Congratulazioni, e buona continuazione!

  3. Irene ha detto:

    La seconda gravidanza… ecco, sono già di 29 settimane (domani) ma spesso me ne dimentico… con un bimbo di 20 mesi però credo sia normale! Non c’è tempo per pensarci, né di giorno né (spesso) di notte… il mio bimbo poi da quando aspetto un bimbo (anzi, una bimba) richiede molte più attenzioni, è più coccolone e ci cerca molto più spesso. Insomma, sia io sia il papà siamo “immersi” da lui! Non che la cosa ci dispiaccia (cioè, magari di notte ogni tanto preferiremmo dormire in modo meno… frastagliato!!) però effettivamente un po’ di sensi di colpa si fanno sentire. Per quanto mi riguarda sono ambivalenti: nei confronti di Adele perché la calcolo poco, i suoi movimenti (che sono molti di più di quelli del fratellino quand’era in pancia) non dico che passino quasi inosservati però ci presto meno attenzione, questo sì… e le parlo meno. Poi subentrano i sensi di colpa anche nei confronti di Diego perché è così piccino, avrà circa 23 mesi quando nascerà la sorellina e mi chiedo come faremo a trovare un nostro equilibrio… già adesso cerchiamo di coinvolgerlo molto e di spiegargli che arriverà una sorellina e sembra sereno, con i bimbi piccini poi è dolcissimo, però… anche lui è piccolo. Insomma, immagino sarà molto dura, per tante cose, quando allatterò Adele soprattutto e anche il momento della nanna in cui dovremo studiare la soluzione migliore per tutti e 4! Speriamo bene!! 🙂 Intanto un po’ di tempo solo per la pancia me lo sono comunque ritagliato grazie ad un corso di piscina per gestanti che mi piace un sacco e ad incontri periodici con la mia ostetrica, a breve dovremmo anche iniziare un corso pre parto che, immagino, sarà molto più interessante rispetto a quello che avevo seguito per Diego! 😉 Ecco, forse posso dire questo: con la seconda gravidanza sono più consapevole, so quello che voglio e quello che non voglio, forse le parlo meno però… credo che, in altri modi, la sto comunque considerando tanto. Anche con una forte motivazione a provare un parto naturale dopo il cesareo!

  4. Lucia ha detto:

    Grazie Irene per questo tuo commento e queste riflessioni… Sono momenti e pensieri che si affacciano alla mente di tutte le mamme, credo, soprattutto con bimbi così piccini… Non posso dirti che sarà una passeggiata, ma neanche il contrario! Insomma, ci saranno momenti duri e momenti bellissimi, tutti dovrete ritrovare un equilibrio che cambierà molto spesso, anche a seconda di come saràla piccola, e di come reagirà Diego… Tante variabili che entrao in gioco e che quindi rendono la vostra esperienza unica e irripetibile! Quindi non ti sto dicendo nulla di utile forse, ma la cosa più importante è che voi troverete il vostro modo di affrontare le difficoltà, se ci saranno, il vostro amore si moltiplicherà perché anche se incredibile aumenterà davvero, per tutti quanti… E la piccola Adele sa che sta per atterrare in una famiglia dove c’è anche un fratello che la aspetta, forse si fa sentire di più perché sente già lui e ci sono più stimoli anche per lei… Lo sa che non sarà la prima bimba e l’unica, ma avrà anche tanto amore dal suo fratellone, insomma ci sono aspetti positivi anche se non avrà sempre la mamma tutta per sé…
    La tua maggiore consapevolezza è una grande cosa, sai? Ti aiuterà ad affrontare tutto molto meglio, il parto e anche il dopo, e vedrai che andrà tutto bene!
    Ti abbraccio, sei una mamma attenta e sento che supererai tutto alla grande 🙂

  5. Irene ha detto:

    Grazie Lucia, speriamo… 🙂

  6. Emy ha detto:

    Ciao sono Emanula ho 25 anni ed ho un bimbo di 2 anni e mezzo .. Mio marito cerca il secondo però non so ho paura io non sono una casalinga quindi mi dico ce la farò ?? Cmq io solo del pensiero sarei felicissima perché sono cose bellissime che nessuno può credere se non ci passa . Cmq vedo mamme fiere dei secondi vicini e mi fa piacere .. Spero che arrivi al più presto ed io sarò forte più che mai .. … Me lo auguro..💋

    • Lucia ha detto:

      Ciao Emanuela scusa se rispondo solo adesso! Capisco la paura di un secondo bimbo, e penso che il 90% delle mamme attraversino queste stesse paure! E’ più che normale ma poi quando arriva il momento giusto ci si sente pronte. Non hai alcuna fretta se pensi sia meglio aspetta ancora un pochino! Poi comunque ci sono 9 mesi di gravidanza e questo già è quasi un anno! Avere due bimbi è impegnativo ma poi è vero che si fanno tanta compagnia! In bocca al lupo per tutto!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*