Casa nuova, vita nuova…

Di solito non scrivo post così personali, ma in questo momento ne sento il bisogno, ed è come sentire più vicini tutti voi che mi seguite… Stiamo per cambiare casa, in un momento non facile, perché il trasferimento doveva avvenire almeno 2 mesi fa, e io ora sto per concludere la mia 36a settimana di gravidanza… Va bene, potrò sfogare in pieno la sindrome del nido, rimettendo a posto tutta casa, ma così è troppo! Quindi la stanchezza, la tensione, la paura di non riuscire a fare tutto (stiamo facendo quasi tutto da soli!), e di trascurare già ora la mia piccola che è così sensibile a tutto, non mi aiutano a vivere serenamente questo periodo… Nonostante ciò, ho tanta speranza che questo trasloco porti cose belle, anche se l’inizio non sembra essere dei più facili… Andremo a vivere fuori città, in un posto simile a dove siamo cresciuti io e mio marito, lontani dalla città (ma non troppo) e con ritmi spero più umani… Io farò ancora la mamma a tempo pieno, ma prestissimo con 2 cuccioli, e non avrò grandi aiuti, quindi ci sarà anche questa sfida che viene ad aggiungersi al nuovo ambientamento… Ce la faremo? Fino a poco tempo fa non ero sicura di voler abbandonare la città, mi sentivo troppo legata alle comodità di avere tutto sotto casa e a portata di mano, ma credo che questo cambiamento sia necessario nella mia vita, prima o poi sarebbe comunque venuto il momento, forse perché, essendo cresciuta io stessa in campagna, non sono mai riuscita ad immaginare di crescere i miei bambini in un ambiente troppo grande, troppo caotico, quale è la città… Tornare ad altri ritmi non sarà immediatamente facile, ma sento che mi aiuterà anche a trovare, un domani, la “mia” strada, quella che ancora è avvolta nella nebbia, quella che mi sembra di intravedere ma che continua a sfuggirmi, quella che spero mi si mostrerà in modo più nitido quando i miei cuccioli non saranno più così piccoli e bisognosi di una mamma a tempo pieno…

Nella nuova casa nascerà il mio secondo piccolo, e questa cosa spero che possa essere l’inizio di una vita a 4 felice, senza i pensieri di questi ultimi mesi, che sono davvero stati duri e pesanti… E’ avvenuto tutto insieme, non per scelta nostra ma per caso, e fin da subito abbiamo accettato la sfida, pensando però che non sarebbero stati necessari 9 mesi di gestazione per entrambi questi grandi progetti! Ma è andata così, ora si accavalla il tutto, ma è come una grande avventura, forse la più impegnativa della nostra vita fino ad ora, quindi abbiamo intenzione di viverla al meglio, facendo come possiamo, e sapendo che, se il nostro bambino (o bambina?) ha deciso di venire al mondo in questa circostanza, avrà avuto i suoi motivi, forse per insegnarci qualcosa, forse per il gusto del rischio, o chissà… In ogni caso, noi siamo qua e presto arriverai anche tu, piccolo!

In tutto ciò, il grazie più grande di tutti lo voglio dire a mia figlia, che anche se non può ancora leggere qui, se lo merita… Dalla fine dell’estate sono successe così tante cose, ci sono state così tante prove da superare, che per lei non è stato davvero facile… Già durante le vacanze non ha potuto avere il suo papà a tempo pieno, perché ha dovuto lavorare un po’ dal mare… Poi, tornati a casa, ha fatto un enorme salto evolutivo, lasciando dietro di sé le ciucciate notturne, il passeggino e i pannolini… tutto insieme! E poi la sua mamma ha iniziato a stare male, ad avere tanta nausea, e ad avere bisogno di aiuto per occuparsi di lei e della casa… Quindi invasione di casa delle nonne, che sono state sì utili, ma hanno comunque portato “scompiglio” nella nostra routine, per noi molto importante… La mia piccola è stata tanto brava e coraggiosa, e mi è stata accanto come meglio poteva, e io da parte mia ho cercato di non lasciarla sola… Quando sarai grande, ti ricorderò che mi hai sempre accompagnato alle sedute di agopuntura per vincere la nausea! Abbiamo continuato il nostro allattamento, cosa per lei molto importante (ma anche per me!), e quando le cose sono andate meglio ce la siamo cavate di nuovo da sole… Poi tutta la questione della casa, mai facile fin dall’inizio, che ci ha portato via tanti pensieri e tanto tempo, e anche tanto papà… Lei è stata il mio angelo, con dei giorni certamente difficili per tutti, ma davvero di meglio non avrei potuto sperare… E’ stata dura anche accettare la presenza di un bimbo nella pancia della mamma, per lei esisteva già anche se non poteva vederlo, e solo capire questo ci ha aiutate (grazie Dunia!) ad affrontare meglio la cosa… Ora vede inscatolare tutte le nostre cose e mi chiede “Perché dobbiamo andare via?”, via dalla casa dove è nata e cresciuta? Ci sono tante risposte razionali da dare, tante cose belle da prospettare nella casa nuova, per tutti noi e anche per lei, ma ciò non toglie che questo sarà il suo primo piccolo lutto, un dolore che spero finirà presto, che scorderà o elaborerà nel migliore dei modi, ma che avrà provato poco prima di compiere 3 anni… Amore mio, anche nei momenti difficili non avrei potuto immaginare di stare senza di te, grazie per aver accettato tutti questi cambiamenti che io, il papà e la vita ti abbiamo imposto! Perdonaci se non abbiamo potuto fare tutto in tempi più grandi e meno di fretta, ma questo non è dipeso da noi alla fine… Spero che saremo tutti felici nella nostra nuova casa, e che un giorno ripenseremo tutti con tenerezza e qualche risata a questo periodo così difficile! Ti amo tanto, piccola mia!!!

Ti è piaciuto questo articolo? Condivilo!
Pubblicato in Essere genitori
6 commenti su “Casa nuova, vita nuova…
  1. l ha detto:

    tesoro!!!!!!!
    un abbraccio grandissimo e tanta fiducia in te e nella tua splendida famiglia: siete capaci di affrontare i momenti complessi perché siete uniti e questo traspare da ogni lettera scritta in questo post…

  2. Lucia ha detto:

    Grazie cara! Ti abbraccio anche io… e spero di poterlo fare presto di persona!

  3. Laura ha detto:

    Ciao Lucia,
    ti avevo promesso una visita, che non sono riuscita a farti, per vare difficoltà lavorative e familiari, poi ho letto di questo tuo momento difficile e mi sono fatta un po’ da parte. Beh, sembra sia arrivato il momento del tuo trasferimento… e presto della nascita di “Piru”…Ti abbraccio e ti ammiro molto cara, continuerò a seguirti con affetto, sempre…. Un bacione Laura, Giulia & co.

  4. Lucia ha detto:

    Grazie Laura, sei dolcissima come sempre… Anche a me è dispiaciuto non vederti più, ma tra tutto sono stata davvero fagocitata dalle cose da fare… Comunque in futuro ci rivedremo, ne sono convinta, non vado così lontana! Un abbraccio anche a te…

  5. Anna ha detto:

    Lucia vedrai che tutto andrà per il meglio!! So bene cosa si prova nel lasciarsi alle spalle un luogo che si è amato ed in cui si è state bene ma vedrai che con il tempo e a lungo andare tu e tutta la tua famiglia ne gioverete (lo dico anche per me che come sai a fine anno cambierò casa). Ti abbraccio forte e sono sicura che sarà bello inaugurare la nuova casa con la nascita del tuo secondo figlio!

  6. Lucia ha detto:

    Grazie mille Anna! In effetti il trasloco è andato, è stato faticoso ma ci stiamo già ambientando, e sto preparando il mio nido! Un abbraccio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*